Il grande reset: le lucertole aliene stanno per sbarcare?

August 23, 2022

Con i complottisti non sai mai che aspettarti.

Puoi parlare di qualunque cosa, dare qualunque argomento, ti risponderanno sempre che c’è qualcosa di più grande dietro – ovviamente non verificabile in alcun modo, ma che solo loro, i più furbi detentori della verità, gli unici che hanno acceso alle paginette Facebook e ai libri dei vari Fusaro del momento che sfruttano l’occasione, conoscono.

Dopodiché le storie si possono sviluppare in vari modi: alieni tipo anfibi pronti a sbarcare, misteriose famiglie ricche, poteri forti (ma sempre più forti di quelli che puoi pensare tu), antenne 5g, vaccini, uva che uccide e chi più ne ha, più ne metta. Ci si fa due risate e finisce lì, mai dibattere una fede religiosa.

C’è un dato però e questo è reale. Numericamente questi gruppi sono cresciuti. Te li trovi pressoché ovunque, vi sarà capitato, sui social piuttosto che per strada.

Questa crescita potrebbe essere in correlazione a lockdown, covid-19, ect.

Alcuni di loro sostengono che sia un tentativo di controllare le persone mediante la paura. Secondo me invece la paura scatenata dalle emozioni – negative – di quel periodo ha spinto alcune persone, magari le più suscettibili, a due estremi opposti: da una parte quelli pro-misure, terrorizzati dal covid-19, pronti a qualunque cosa e dall’altra i negazionisti, spinti sempre dalla paura, indisposti a credere ad una realtà tanto brutta. Avete presente gli struzzi con la testa sotto terra?

C’è anche un terzo gruppo, quelli che sono saltati da una parte all’altra, vuoi in seguito all’illuminazione, o, in direzione opposta, in seguito ad una persona cara morta per mano del virus.

Su una cosa siamo tutti d’accordo, tardigrado incluso: la paura ci condiziona, tutti, ogni giorno. E allora è meglio tenere presunzione e arroganza al guinzaglio…


Comments


© iviaggideltardigrado.com 2022, creato dal tardigrado